Un tetto agli stipendi d'oro dei grandi manager PDF Stampa
merlini.jpg
Video: Merlini, Fiba Cisl Milano: "Mettere un limite allo scandalo".

11.9.13.
"Non ci sono solo i costi della politica a indignare nel belpaese, “basta osservare gli stipendi d’oro dei top manager delle banche italiane e non solo – dice Pierpaolo Merlini, segretario generale della Fiba-Cisl di Milano – è per questo che venerdì prossimo, in piazza della Scala, dalle 9 del mattino alle 19, raccoglieremo le firme per mettere un limite a questo scandalo”. A Milano la Fiba-Cisl, infatti raccoglierà le firme per la proposta di legge che vuole limitare gli stipendi d’oro dei super manager. L’obiettivo è di metterne assieme oltre 200mila. “Per capire – prosegue Merlini – basta guardare gli stipendi messi a bilancio nel 2012 dai top manager. L’ Amministratore delegato di Intesa è arrivato a 3,9 milioni di euro: quello di Generali a 3,4, quello di Unicredit a 2,9, Unipol 2,1, Montepaschi 1,5 e via di questo passo”. “La nostra proposta è di fissare il tetto a 294mila euro per la parte fissa del compenso e definire quella variabile nella stessa misura”. E venerdì in piazza Duomo a firmare, durante il flash mob alle 17, assieme al segretario nazionale di Fiba-Cisl, Giulio Romani, ci sarà anche il sindaco Giuliano Pisapia (Agenord).

Guarda il video
 
< Prec. Indice archivio Pros. >